giovedì 24 dicembre 2015

ALIMENTAZIONE, FUTURO DEL PIANETA

Nel nuovo numero de “La Vita Nòva” i nuovi equilibri della filiera alimentare.  


.
L’appuntamento appena conclusosi dell’Expo di Milano ha contribuito a educare alla consapevolezza sul tema primario della nutrizione e della sostenibilità per il pianeta: un aspetto di grande criticità, considerando che nel 2050 la popolazione mondiale supererà i nove miliardi di persone.

Su questo fronte gioca un ruolo estremamente importante la capacità dell’intera filiera alimentare di mettersi in discussione - grazie anche all’innovazione tecnologica - con l’obiettivo di trovare nuovi equilibri, nel rispetto dell’ecosistema e della biodiversità.
E’ sulle nuove prospettive del food che si concentra il nuovo numero de La Vita Nòva, magazine progettato e disegnato per tablet dalla redazione di Nòva24 - il settimanale de Il Sole 24 Ore dedicato a ricerca e innovazione.

Sono dunque le opportunità offerte dalla tecnologia a costituire il fil rouge del magazine digitale, a partire dalle innovazioni che riguardano tutta la filiera del cibo e che consentono di produrre di più con meno risorse e ridurre gli sprechi: un tema chiave in un sistema dove 800 milioni di persone sono denutrite non per scarsità di cibo, ma a causa di un sistema inadeguato.
E sono sempre le innovazioni esplorate da La Vita Nòva ad aiutare nell’ottenere maggiore efficienza: robot, stampanti 3D, packaging funzionale. Focus anche su app e piattaforme che recuperano le eccedenze per rivenderle sottocosto o donarle al non profit, trasformando lo spreco del cibo in risorsa.
In primo piano anche startup e investimenti che puntano sui nuovi alimenti: il foodtech apre nuove forme di informazione e interazione con i consumatori. E l’innovazione crea nuovi mestieri del cibo.

Il nuovo numero del magazine La Vita Nòva è scaricabile gratuitamente su tablet da App Store e Google Play.

Nessun commento:

Posta un commento